Finest S.p.a. - Il tuo business partner nel mondo » News dal Mondo

Home page > Press room > News dal Mondo


IN TUNISIA PRODUZIONE ACQUACOLTURA IN AUMENTO COSTANTE

31/10/2016

+ 10% annuo, superata la domanda

(ANSAmed) - TUNISI, 31 OTT - La crescente produzione di prodotti da acquacoltura in Tunisia (+ 10% ogni anno), ha superato ormai la domanda del mercato interno: le 36 imprese operanti nel settore (acqua di mare e dolce) faticano a piazzare i loro prodotti in un mercato così ristretto e chiedono una migliore strategia di promozione delle esportazioni. E' quanto emerge da uno studio realizzato dal Groupement interprofessionnel des produits de la pche (Gipp) nel corso di una conferenza intitolata ''L'acquacoltura in Tunisia: sfide e prospettive di sviluppo'' recentemente tenutasi a Tunisi, alla quale ha preso parte anche il ministro dell'Agricoltura e della Pesca locale, Samir Taieb. Lo studio effettuato su 20 aziende del settore mette in evidenza, oltre ad un'assenza totale di qualsivoglia strategia promozionale per le esportazioni, anche un'anomalo intervento degli intermediari nella catena di distribuzione e l'eccessiva dipendeza dall'estero per quanto riguarda i mangimi da utilizzare negli allevamenti. La produzione stimata per il 2017 è di circa 15 tonnellate di pesce con un volume di esportazioni che dovrebbe aumentare da 4000 tonnellate del 2016 a 8000, nell'ottica appunto di una crescita delle stesse. I principali mercati esteri di riferimento per la Tunisia sono la Russia, la Francia, l'Italia, l'Algeria, la Libia, il Canada ed i Paesi del Golfo. La Tunisia ha intrapreso trattative con le autorità algerine per un ottenere un aumento delle quote di import di prodotti della pesca provenienti dalla Tunisia, ha affermato Karim Hammami, uno degli autori dello studio del Gipp, aggiungendo che il settore tunisino si sta attrezzando per lanciare programmi di esportazione basati su nuove varietà di pesci e di certificazione dei prodotti. Parole confermate anche dall'intervento del ministro dell'Agricoltura e Pesca tunisino, Taieb, che ha annunciato la messa in atto di una strategia di espansione del settore (compreso l'allevamento di pgamberi e alghe) basata su unità di produzione locali di mangimi.

Secondo la Fao, l'acquacoltura contribuirà entro il 2030 ad una quota del 50% della produzione di pesca globale. 

 fonte ANSAmed


Archivio news

Eventi & Meeting

Vai all'archivio »

© 2016 Società Finanziaria di Promozione della Cooperazione Economica con i paesi dell'est Europeo – Finest S.p.A.
Via dei Molini, 4 - Pordenone – Cap. Soc. € 137.176.770,15 i.v. – Reg. delle Imprese di PN e C.F. - P.IVA 01234190930 – R.E.A. n. 52124
Società Soggetta all'attività di direzione e coordinamento da parte di "Friulia S.p.A. – Finanziaria Regionale Friuli Venezia Giulia" con sede in Trieste