Finest S.p.a. - Il tuo business partner nel mondo » News dal Mondo

Home page > Press room > News dal Mondo


INVESTIMENTI RUSSI IN SLOVENIA: RETE FERROVIARIA E RELAZIONI COMMERCIALI TRA I DUE PAESI

20/02/2017

Accordi a seguito degli incontri tra il Presidente della Repubblica slovena Borut Pahor, in visita a Mosca, e il Presidente russo Vladimir Putin. Sul tavolo anche i rapporti Russia-Ue: «Spero che migliorino»

Si è svotla nei primi giorni di febbraio una missione del Presidente della Repubblica di Slovenia in Russia, dove ha incontrato il Presidente russo Vladimir Putin.

Un incontro che verteva sulla cooperazione economica tra i due Paesi e che non ha mancato di toccare argomenti quali le sanzioni, i rapporti con la UE e con gli Stati Uniti di Trump, con cui è stato ventilato un primo incontro da organizzarsi proprio in Slovenia, Paese nativo della moglie Melania.

Dal punto di vista dei rapporti commerciali, a tornare in patria a tasche piene sono soprattutto i 40 rappresentanti di altrettante aziende slovene che hanno sottoscritto 11 accordi con la Russia per un ammontare di 650 milioni di euro. Durante la visita del Capo di Stato sloveno a Mosca è stato firmato un accordo per le forniture di gas russo alla Slovenia nel 2018-2022.

Inoltre il Presidente Vladimir Putin ha annunciato nella conferenza stampa seguita all’incontro che le ferrovie di stato russe sono intenzionate ad investire fino a 1 miliardo di euro per il potenziamento della rete ferroviaria slovena. Si sta elaborando in questi giorni un piano di partecipazione strategica. Secondo il presidente, circa 70 regioni russe hanno infatti legami con partner sloveni, soprattutto nel campo dell’industria farmaceutica e medicale e nel settore agrario. E' logico pensare che l’investimento riguarderebbe in primis il raddoppio della tratta ferroviaria tra il porto di Capodistria e Divaccia e non è escluso che determini una controparte in logistica portuale per gli operatori russi.

Novità interessanti, infine, anche dal punto di vista di cultura e istruzione. Secondo il rettore dell’Università di Mosca, sentito dai media russi, la stessa dovrebbe aprire una propria sede a Capodistria che potrebbe ospitare i primi studenti di Slovenia, Russia e dell’Europa orientale già nell’anno accademico 2017-2018.

Secondo i dati ufficiali dei primi 11 mesi del 2016, la Slovenia ha effettuato un export in Russia per un valore di 714 milioni di dollari, mentre le importazioni hanno toccato quota 165 milioni di dollari.

 

 

Gallery


Archivio news

Eventi & Meeting

Vai all'archivio »

© 2016 Società Finanziaria di Promozione della Cooperazione Economica con i paesi dell'est Europeo – Finest S.p.A.
Via dei Molini, 4 - Pordenone – Cap. Soc. € 137.176.770,15 i.v. – Reg. delle Imprese di PN e C.F. - P.IVA 01234190930 – R.E.A. n. 52124
Società Soggetta all'attività di direzione e coordinamento da parte di "Friulia S.p.A. – Finanziaria Regionale Friuli Venezia Giulia" con sede in Trieste